Cuocere la pasta con il microonde

Eretico! Traditore della patria!
Forche e roghi sul tuo cammino!

È vero, cucinare la pasta con il microonde può risultare aberrante, ma è una tecnica che non si può del tutto ignorare. Io la uso in casi estremi, e devo dire che la pasta non viene malissimo.

Si usa un contenitore apposta, si mette: acqua,  pasta e sale. Si mette dentro il contenitore e fa funzionare partire il microonde alla massima potenza (di solito 800 watt) per un tempo pari al tempo di cottura della pasta più tre minuti.

I vantaggi con questo metodo non sono nel tempo risparmiato, ma nella comodità di potersi fare un piatto di pasta anche in quei luoghi dove non c’è una cucina, oppure quando si è talmente di fretta da non poter controllare i fornelli. Ad esempio io lo uso al mattino, quando mi preparo la pasta per andare al lavoro ho poco tempo nel farmi da mangiare e prepararmi.

Insomma, nulla è più buono di una pasta al pomodoro cotta come Dio comanda, ma a volte nella Cucina senza menate, si deve scendere a qualche compromesso.

Se siete arrivati fino a qui senza mandarmi a cacare vi metto il link amazon del prodotto.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*